Loading

GOCCE QUOTIDIANE (16)


 Un giorno scopri che la tua LIBERAZIONE È GIÀ AVVENUTA nonostante i tuoi sforzi per CERCARLA 
*
il RISVEGLIO dapprima è un improvviso momento di verità e poi agisce da grande ATTRATTORE del tuo ESSERCI
*
Quando finalmente CI SEI, allora scopri che è SEMPRE DOVE SEI SEMPRE STATO.
*
Non puoi USCIRE da quello che sei. E quello che PENSI di essere non lo sei mai stato!
*
Finché NON CONOSCI TE STESSO non puoi ESSERE TE STESSO
*
RISVEGLIO È PIENA CONSAPEVOLEZZA
*
La CONSAPEVOLEZZA è la qualità più luminosa che misura il tuo cambiamento, la tua evoluzione, lontano dalla illusione egoica
*
L'EGO affronta la PAURA aggredendo o scappando, la CONSAPEVOLEZZA la OSSERVA e la LIBERA
*
L'EGO È SEMPRE una DISTORSIONE COGNITIVA sostenuta da una CONTRAZIONE ENERGETICA
*
La mia FELICITÀ È ESSERE & esserne consapevole!
*
Superare la paura che crea la separazione è il cammino per la tua FELICITA’
*
Ogni SEPARAZIONE È ILLUSORIA e nasconde il tuo potenziale di crescita rallentando la tua REALIZZAZIONE
*
La CONSAPEVOLEZZA cresce tutte le volte che una SEPARAZIONE cade
*
L'Unità è ovvia, viva e dominante sopra qualunque pensiero di paura
*
Diverse strade ti portano vicino, ma solo FERMANDOTI da ogni ricerca, LA META ARRIVA DOVE SEI
*
Col RISVEGLIO la mente NON PUO' più credere e alimentare DIFFERENZE E SEPARAZIONI
*
Per uscire dal sogno RICONOSCILO come tale e OSSERVA la sua trama perdere POTERE su di te
*
AIUTA LA TUA MENTE a non avere paura della tua IMPERSONALITÀ
*
AIUTA LA TUA MENTE a non avere paura della tua FELICITÀ
*
AIUTA LA TUA MENTE a non avere paura della tua TOTALITÀ
*
Ogni FORMA NELL'UNIVERSO segue la spinta a COMPLETARSI, per poi SVANIRE
*
L'EGO SPIRITUALE è il demone più insidioso per chi cerca la VERITÀ
*
Non cercare lontano: OGNI esperienza TOTALE è la porta d’accesso…
*
L’anima è completamente ATTRATTA dalla vita dove si trova quello che ancora le manca….
*
REALIZZANDO CIÒ CHE È non agisci più come una VOLONTÀ SEPARATA E INDIVIDUALE
*
La distanza tra quello che VORRESTI e CIÒ CHE È misura esattamente la tua INFELICITÀ
*
La distanza tra quello che VEDI e CIÒ CHE È misura esattamente la tua IGNORANZA
*
NULLA di quello che pensi o fai influisce su CHI SEI!
*
Il senso potente di PERFEZIONE e GRATITUDINE incondizionata sono fine DELL'EVOLUZIONE umana e passaggio nella LIBERAZIONE
*
Nulla trasforma di più la tua VISIONE del MONDO della CONSAPEVOLEZZA unita alla COMPASSIONE
*
Noi vediamo il MONDO come noi SIAMO, NON COME VOGLIAMO CHE SIA
*
Il RISVEGLIO trasforma il RUMORE DELL'IO nel SILENZIO DELLA PRESENZA
*
La LUCE è la fonte dell'ombra. il KARMA è l'ombra dell'ego che ti riporta alla LUCE
*
Il KARMA si alimenta finché L'EGO ha paura e resiste alla LUCE
*
Nel paradossale processo del RISVEGLIO, IO-ME è una ABITUDINE sempre più ingombrante ma sempre meno importante
*
Il RICONOSCIMENTO NON è in sé una ESPANSIONE DI COSCIENZA ma la "riscoperta illuminante" di CHI TU SIA VERAMENTE E STABILMENTE
*
Il Riconoscimento ALLEGGERISCE e RIPULISCE il Cuore dalle fantasie e paure della tua MENTE
*
"Chi sono veramente" è il "NULLA VIVENTE'' , IL NULLA CHE VIVE COME ME E TE e tutto il resto...
*
TUTTO VIVE NELLA MENTE INCLUSO "IO-ME"ma CHI SEI NON È NELLA MENTE E NON È LA MENTE...
*
SECONDO, "VEDERE!": NESSUNA ESPERIENZA PUÒ TOCCARE NÉ CONDIZIONARE chi-sei veramente ma solo la tua MENTE
*
PRIMO, "GUARDARE!": tu NON SEI DENTRO questo momento. È l'esperienza che vive DENTRO DI TE
*
Il RICONOSCIMENTO è la svolta definitiva per il RISVEGLIO. È "GUARDARE" nella giusta direzione e "VEDERE" oltre alla mente
*
Mentre scorri col fiume della vita, tu RIMANI IMMOBILE E PRESENTE. GRATITUDINE!
*
La CHIAVE che apre tutte le porte è sempre: mi ritrovo "oltre me stesso" e lì RIMANGO VIVENDO UNA VITA IN ARMONIA
*
La PACE è SEMPRE PRESENTE quando la tua coscienza è in sintonia con CIÒ- CHE -E'-GIA'
*
Realizzando DA DOVE PROVIENI E A CHI APPARTIENI, il tuo DESTINO di essere umano diventa subito trasparente e può compiersi
*
Tu provieni dai tuoi genitori ma di chi sei FIGLIO?, QUALE È LA FONTE CHE MANIFESTI con questa vita?
*
la MENTE gira per gestire il MOVIMENTO DELLE COSE, mentre la CONSAPEVOLEZZA è tranquilla completa e presente. LÌ TU SEI IN PACE
*
La FATICA E IL SENSO DI IRREALTÀ è perché FORZI LE VECCHIE ABITUDINI su questa NUOVA SITUAZIONE
*
Quando sei CONSAPEVOLE non hai più BISOGNO DELLA PAURA per ESSERE PRESENTE
*
Il NUOVO PARADIGMA emerge con AL CENTRO la CONSAPEVOLEZZA al posto DELL'INDIVIDUO
*
Mentre noi vediamo attaverso gli occhi, NOI SIAMO GLI OCCHI DELL'UNIVERSO
per CONOSCERE SE STESSO
*
la CONSAPEVOLEZZA è un SENSO INDIVIDUALE dell'UNICA COSCIENZA
*
Il CAMBIAMENTO SISTEMICO è il prevalere di NOVITÀ POSITIVE (con meno separazioni e paure ) AMPIAMENTE REPLICABILI e DIFFUSE
*
La coscienza dell'Umanità è debole perché AVVELENATA DALLE NOSTRE PAURE E SEPARAZIONI
*
Mentre fallisce l'idea dell'INDIVIDUO cresce totale la FIDUCIA NELL'ESISTENZA. Con o senza di me
*
Solo la Coscienza Risvegliata porterà a una RAPIDA ma EQUA E SOSTENIBILE RIDUZIONE nella POPOLAZIONE del Mondo
*
La MENTE DIS-IDENTIFICATA, liberata dall'ABUSO DI IO-ME, È NATURALMENTE IN SILENZIO
*
Il PARADOSSO è la lingua della VERITÀ per portarti al SILENZIO
*
Che cosa TI MANCA o deve CAMBIARE per poterti RISVEGLIARE?
*
la VERITÀ è ciò che ti dà PACE. Cosa ti sfugge? Dove resisti? Di cosa hai paura?
*
Quando il "TU" NON È PIÙ IL PROBLEMA, la LIBERAZIONE è vicina
*
Quando il "TU" ESCE DAL PROBLEMA, la SOLUZIONE è vicina
*
Il VERO CAMBIAMENTO nasce dalla CONSAPEVOLEZZA PRIMA CHE DALLA VOLONTÀ
*
Il CAMBIAMENTO SISTEMICO prende energia da una RIDUZIONE delle SEPARAZIONI e DIFFERENZE percepite dalla mente dell'Umanità
*
TORNARE A CASA significa REALIZZARE CHE "NON SEI MAI ANDATO VIA"

L’OCEANO NELLA GOCCIA (77 ) - Digambara

 INCONTRARE SE STESSI

Prendi una qualità umana. Dopo il Riconoscimento potrà emergere la qualità essenziale, INCONTAMINATA E PERENNE, di cui le nostre qualità umane e della realtà come la percepiamo sono un RIFLESSO. Qualità essenziali che incontrerai lungo la strada per casa…:

Non solo la mia verità ma la VERITA’

Non solo manifestazione ma VUOTO

Non solo umano ma DIVINO

Non solo libertà ma LIBERAZIONE

Non solo meditazione ma RICONOSCIMENTO

Non solo parola ma SILENZIO

Non solo presente ma PRESENZA

Non solo due ma UNO

Non solo polarità ma UNICITA’

Non solo passione, condivisione, compassione e gratitudine ma AMORE e CONTEMPLAZIONE

Non solo completezza, funzionalità, utilità ma PERFEZIONE

Non solo personale, soggettivo, ma IMPERSONALE e OGGETTIVO,

Non solo speciale ma UNICO

Non solo cambiamento, crescita ed esperienza, ma IMMOBILITA’ e TOTALITA’

Non solo conoscenz

a e potere, ma ONNISCIENZA e ONNIPOTENZA

Non solo merito, controllo ma FIDUCIA, ACCETTAZIONE INCONDIZIONATA

Non solo ordine ma ARMONIA

Non solo qui-e-ora, spazio-tempo determinato ma UBIQUITA’, , SPAZIOSITA’

Non solo prima e dopo ma ETERNITA’

Non solo parti, separazione, distanza, forma, interdipendenza e integrazione ma TOTALITA’, UNITA’, INFINITA’

Non solo forma ma ESSENZA

Non solo destino e causalità ma NECESSITA’

Non solo vivere ma ESSERE

Non solo successo e celebrazione ma ESTASI

Non solo serenità, felicità ma PACE e GIOIA

Ben arrivato a casa!

Digambara

********

TUTTO AVVIENE

Tutto avviene da sè.

Con il Riconoscimento inizia il lungo processo di adattamento della mente che si ritrova, sempre più spesso, a funzionare da un “punto di vista” radicalmente nuovo, paradossale e “impersonale”. Naturale che nascano sempre NUOVE DOMANDE…

Adesso, le domande nascono dalla mente ma non sono risposte dalla stessa mente che può solo registrare una comprensione più profonda, un riconoscimento della Verità che è sempre chi-sei, come-sei adesso

Ma se la coscienza non fosse pronta e non arrivassero (ancora) risposte, in ogni caso mantieni un rilassato e fiducioso atteggiamento di attesa (INTENZIONE E ATTENZIONE) focalizzato sulla domanda che continuerà la sua ricerca nella tua mente profonda. Finchè la risposta arriva, EMERGE, da sè..

Tutto avviene da sè.

Da sempre.

Anche adesso!

******

’ADDIO

La vita consapevole ti aiuta nel distacco da una persona cara (abbandono, morte). Se è ancora qui con te cerca di “sentire” la sua presenza in te ANCHE quando si allontana e scompare dalle percezioni dei sensi.

Anche quando non è più con te, pensala, ritrovala in te. Fino a riconoscere la sua paradossale “assenza presente”, il vostro essere insieme senza distanze e differenze alcune…. Una vera CONTINUITA’ DI PRESENZA.
Così, dopo il disorientamento della sua ultima partenza, continuerà la RISONANZA che avete coltivato insieme.. la sua scomparsa per la mente e per il corpo non sposterà il DONO RECIPROCO, voi stessi, che vi siete scambiati.

Il suo ricordo è una porta che si apre… non solo per te ma per tutti quelli che porti nel tuo cuore (e ri-COR-di). Scopri che ognuno ha una SUA NOTA che risuona nel tuo cuore. Trovala e lì rimani…

******

NO SEPARAZIONE

Tutto è Uno… è separato l’ANDARE dal VENIRE?

Tutto è Uno…. è separato il VIVERE dal MORIRE?

Tutto è Uno…. è separata la CAUSA dall’EFFETTO?

Tutto è Uno…. è separato il PRIMA dal DOPO?

Tutto è Uno…. è separato AMORE da NON-Amore?

Tutto è Uno…. posso essere separato IO da TE?

“Nell'UNITA’ ognuno ritroverà se stesso. Nell'UNITA’ per mezzo della conoscenza, egli purificherà se stesso dalla molteplicità” (il Vangelo di Verità)

******

BASTA LOTTARE!

Anche se LOTTARE sembra diventata una COSTANTE della nostra esistenza…noi non siamo fatti per lottare, per essere circondati da nemici in guerra con noi!

Quando la VISIONE è CORRETTA e la comprensione completa allora soltanto SMETTI DI LOTTARE. Infatti, smettendo di lottare CONTRO DI TE smetti contemporaneamente di lottare CONTRO IL MONDO. Il tuo Risveglio è LO STESSO RISVEGLIO DEL MONDO.

Questo tuo inimitabile percorso nel Risveglio è ciò che ti porta la vita e ciò che tu lasci alla Coscienza del mondo…anche se al momento ti sembrerà impossibile …come dopo anni di pioggia tornasse il sole a splendere! Il RISVEGLIO è il più grande cambiamento della tua vita, pur rimanendo in realtà “lo stesso di sempre”. Lo stesso fuori-dal-tempo

Noi non siamo armi ma strumenti di apprendimento e di gioia, condivisione e celebrazione…
Danza la vita così come viene .e la fatica se ne va…e la GIOIA arriva

******

PARADOSSO VIVENTE

Tutto e la mia vita è sempre COSCIENZA IN AZIONE. L’unità si incontra e si racconta diventando te, perdendosi nel suo gioco e ritrovandosi sempre a casa. Talvolta drammatica o tragica o comica ma… che avventura!

La PERCEZIONE è il modo del corpo di comprendere il mondo, la COMPRENSIONE è il modo della mente di percepirlo. Ma chi sei è OLTRE, è ALTRO. “Oltre la percezione”, “altro rispetto a qualunque comprensione”. ESSERE E DIVENIRE…

Riconosciti e da adesso rimani PRESENTE ALLA TUA ASSENZA, in compassionevole compagnia del tuo personaggio. Goditi il viaggio e, adesso, l’arrivo del tuo Risveglio…Paradosso vivente…

“Così, non viene da alcuna parte, né va in alcuna parte, né persiste realmente” (Nagarjuna)

“Se questa dottrina non è compresa nella sua interezza, prevale la concezione di un io, quindi arrivano le azioni virtuose e non virtuose” (Nagarjuna)

*******

GUARIRE IL CUORE

La maggior parte di noi ha ancora il cuore imbalsamato e pigro, di “plastica”. In questo modo conosci solo la tua mente e ben poco della tua "anima".

Riscopri la tua INNOCENZA incontrandola nella vita. Così scoprirai che sei ancora LIBERO DI AMARE senza paura.

La vita ti circonda sempre di nuove occasioni… tieni un piccolo bambino appoggiato sulla pelle del tuo petto, abbraccia mani e piedi di un vecchio saggio, ascolta il suono del cuore dell’amato, segui il respiro dell’innocente mentre dorme, guarda a lungo negli occhi il tuo cane, tocca il mondo come fosse il primo giorno dopo il diluvio….

ESPANDI, CELEBRA, RESPIRA: grandi regali sono pronti per te, sono già in te.

GUARISCI. Per te.

******

STO SOGNANDO? "Cercai delle prove che fossi sveglio e mi resi conto che non c’erano prove possibili, non c’era nulla che potesse veramente provare che fossi sveglio..."

STO SOGNANDO? - Adyashanti

*****

 

 

OLTRE IL DESTINO

La tua stessa azione- contrazione- reazione mantiene in vita quel grande meccanismo energetico-difensivo che è la tua nevrosi, il personaggio con la tua faccia sopra.

“Semina un pensiero e avrai un’azione,

Semina un’azione e avrai un’abitudine,

Semina un’abitudine e avrai un carattere,

semina un carattere e avrai un destino” (Sai Baba)

La VIA D’USCITA?

“Lasciar venire quello che vuole venire, lasciare andare quello che vuole andare, e tenere l’attenzione su ciò che non cambia” (Nisargadatta).

*****

OLTRE IL KARMA

Il bisogno di FARE ESPERIENZA è diventato un mantra sopravvalutato. Ogni esperienza ha una doppia faccia: fonte di significato e di cambiamento ma proprio per questo anche madre di tutte le ILLUSIONI.

Per un lungo periodo le esperienze del vivere rafforzano “il senso di me” ma dopo la rivelazione e il capovolgimento del Riconoscimento, le nuove esperienze porteranno via, più o meno dolcemente, pezzi interi di “me” e del “mio”.

Adesso le azioni sono più consapevoli e “complete” non producono più conseguenze (karma) come prima. Le polarità si avvicinano, si specchiano come una coppia unita nella danza e, in Presenza, tutto è riconosciuto e goduto come un’onda di luce, vibrante amore e bellezza..QUESTO ritrovarsi diventa più importante del FARE NUOVE ESPERIENZA nell’eterno presente!

Si crea uno spazio, una disponibilità alla vita. Proprio perché c’è adesso questo spazio e tranquillità può ricominciare la guarigione profonda della tua anima, la tua liberazione dalla tua storia. Affiorano allora i nodi passati, le azioni incomplete raccolte nel “corpo di dolore”.

La vita stessa è il nutrimento migliore della tua anima. Essa stessa continua a proporti nuove vie di uscita dal sogno. Ma poi, la PIENEZZA della Presenza completa ogni tuo bisogno, l’IMMOBILITA’ del tuo Esserci è sempre la tua azione, il SILENZIO della Pace la tua risposta

Ti ritrovi, con immensa gratitudine, sciolto ma presente nella immobile e completa Perfezione di ciò-che- è e non- è allo stesso tempo….pur continuando a vivere la tua “storia” nel gioco di Maia, di questa Realtà che noi chiamiamo Vita

******

PERCHE’ IL NEGATIVO

Perché esiste il male, l’ingiustizia, il negativo? Quando comprendi come la coscienza si crea in tutte le dimensioni della realtà, hai la risposta. L’unità fondamentale SI POLARIZZA nel momento di manifestarsi. Solo in questo modo l’energia prende FORMA. Questo movimento crea la vita come la conosciamo e l’illusione del cambiamento e dell’evoluzione.

Se “perdi di vista” l’unità ESSENZIALE, completa e continua del mondo, lo dividi tu stesso tra DENTRO E FUORI, bene/male, giusto/sbagliato, proiettando la tua SEPARAZIONE INTERIORE.

Perso nella ruota del Samsara, offuscato dal Velo di Maya persegui il bene, la bellezza, la giustizia umana, la crescita spirituale per ricostituire un unità mai andata persa, una perfezione che i tuoi occhi e il tuo cuore non riconoscono ancora.
Ma In questo modo TIENI IN VITA la polarità negativa che rimane tale perché separata e negata.

Solo quando non credi al negativo “in sé” la tua azione e parola ha il potere dell’Amore Incondizionato e il negativo PERDE IL SUO POTERE. Il Risveglio ti accoglie con tutte le tue storie di dolore e ti libera dal sogno, non a sognare meglio!

******

OLTRE L’INFELICITA’

La tua infelicità di OGGI nasce SEMPRE dal passato. Tu stesso attrai inconsapevolmente, di nuovo e di nuovo, le brutte esperienze che ti RI-PORTANO allo stato di infelicità

La tua infelicità nasce da stress profondi e antichi raccolti nell’ego e alimentati meccanicamente, sempre ritrasmessi come un brutto film. Le mura della tua identità sono costruite di violenza contro diritti essenziali della tua anima. Violenze che hai subito, innocente, nella prime fasi di te bambino: DIRITTO ad ESISTERE, all’affermazione della tua INDIPENDENZA e LIBERTA’ e, per grande ultimo, diritto al PIACERE. Nulla di questi ricordi è oggi “reale”.

Ma, finchè trovi dei NEMICI o”motivi” per la tua infelicità o alla tua non-realizzazione stai ancora guardando nella direzione sbagliata, stai ancora seguendo la logica della tua mente. QUESTA infelicità ha pareti invalicabili solo finchè rimani dentro la tua antica MATRICE di dolore. La tua infelicità è figlia tua!

Non è per questo che sei ancora su questa terra! Rialza la testa e cammina con passo fermo: nessuno può rubarti la vita!

******

La morte dell’ego è quando la nostra idea di chi siamo rompe i suoi confini"

LA MORTE DELL’EGO - Stephen Levine

Il giorno in cui mi sono risvegliato senza nessun centro di gravità, il mio cuore seppe che la mente era esplosa. Dove una volta crescevano ...

******

DA CONOSCENZA AD AMORE

Dopo aver perso la paura che ti attanagliava fin da bambino e la pesantezza di un vita sempre “da guadagnarsi”, il senso di Presenza si rafforza espandendosi, trasformando quello che prima vivevi come RELAZIONI con l’altro. Adesso la relazione è APERTURA di una stanza del tuo cuore prima che un incontro con “qualcuno là fuori”. Cade il CONFINE e il senso di SEPARAZIONE diventa un ostacolo

La CONNESSIONE diventa generale con tutte le situazioni, salvo momenti di contrazione che nascono se ancora scivoli, per un istante sempre più breve, nella reattività, nell’emergenza e quindi, di nuovo, “torni te stesso”, ti identifichi col personaggio. Il campo di Presenza, ripulito sempre di più dai dubbi e abitudini della mente, diventa CAMPO DI AMORE.

Nasce il senso sempre più profondo non solo di essere a casa a ma di INCLUDERTI proprio dall’origine della tua vita con tutto il tuo destino…è un INCHINO più che un “perdono”

CONNESSIONE E’ COMPASSIONE.

******

ACCETTAZIONE INCONDIZIONATA

La prima esperienza che puoi farne è quando molli la continua esasperante e frustrante ricerca di MIGLIORATI, di CAMBIARTI.

L’inizio della tua storia personale è dato proprio dal momento in cui interiorizzi questo meccanismo di sopravvivenza, di DIFESA nato in reazione nelle primissime fasi del tuo DISTACCO da tua madre.

Migliorare, cambiare quancosa IN te, DI TE sarebbe infatti una potente strategia. Le conseguenze le conosci fin troppo bene, su di te e su gli altri. Sembra che la vita non sia altro che un rincorrere questo bisogno e che l’esperienza, tanto valutata, sia proprio l’insieme di strategie sempre più sofisticate di ADATTAMENTO.

Inevitabilmente, anche nell’ultima fase egoica “positiva” farai sforzi eroici per liberarti dal tuo EGO- con l’esito che tutti conosciamo. L'Advaita e altri percorsi radicali sembrano diventare delle nuove gabbie piene di frustrazioni.

Ma succede. Qualcosa di profondo nella mente rallenta e cede. E inizi a "funzionare" in un modo diverso. Come cambiare del tutto strada. Un ribaltamento. Una ARRESA.

Con l’accettazione incondizionata respiri aria pulita, finalmente fuori dalla tua MATRICE ossessiva. La tua storia PERSONALE in un certo senso finisce, almeno “quella storia”.

Liberarsi da questo ossessivo Giudice Interiore è un grandissimo regalo che ti fai mentre avviene la reintegrazione piena della FIDUCIA FONDAMENTALE a guidare i tuoi passi. Mai ARRESA è stata più naturale, definitiva e…dolce.

******

BELLEZZA È AMORE.

Il sole improvviso, dopo giorni di pioggia, e i colori dell'autunno diventano fiamme. ..La mia mente svanisce, d’incanto. BELLEZZA È AMORE!

Contemplare in silenzio la BELLEZZA, essere consapevoli del cambiamento immediato nel tuo stato d'essere...e in questo trovi e ritrovarti AMORE.

La preziosità di ESSERCI

*****

CONSAPEVOLEZZA CONDIVISA.

Condividere questo momento di consapevolezza fino a quando non è più “la mia” e “la tua” consapevolezza. Fino a quando siamo partecipi, istante dopo istante, dello stesso CAMPO di Presenza. Quando consapevolezza e presenza si fondo, indistinguibili, dominanti, oggettivi, impersonali

Allora non solo SIAMO lo stesso “tutto questo” ma anche VIVIAMO lo stesso “tutto questo”. Allora “l’oceano si guarda attraverso la goccia” ma soprattutto scopri l’AMORE che muove tutto questo e il REGALO di poterlo CONTEMPLARE

Questo il grande regalo ricevuto dalla mia vita

******

INCARNARE LA VERITA'

“L'incarnazione della verità comincia con la realizzazione che ogni cosa e non-cosa manifesta costituisce il tuo vero corpo. Comincia un processo di graduale incarnazione del trascendente nella personalità umana.Accetta ogni cosa, e non sarai più legato a nulla. Qualunque cosa accetti ne vai al di là.”

OLTRE, SOLO IL MISTERO - Adyashanti

*******

CONSAPEVOLEZZA E COSCIENZA

Consapevolezza e coscienza (e Coscienza) sono nomi diversi perché rappresentano aspetti DIVERSI della realtà pensata e percepita dall’uomo.

La consapevolezza è una funzione apparsa ed evoluta nella storia apparente della coscienza animale e umana, una manifestazione dell’unica Coscienza

La consapevolezza è POTENZIALMENTE massima nell’uomo ma è presente anche negli animali che hanno sviluppato un meccanismo centralizzato funzionale al MOVIMENTO e, soprattutto, alla SCELTA che non solo è necessaria ma che, superficialmente, APPARE dipendere da te. Scelta che non è più regolata dal solo “istinto” che è un meccanismo più primordiale di sopravvivenza.

La storia dell’uomo più interessante è la storia della sua consapevolezza. Oggi siamo “consapevoli di essere consapevoli” e pronti al salto fuori dalla consapevolezza ego-diretta. L’evoluzione della consapevolezza umana terminerà, su questo piano di manifestazione, dopo che è caduta del tutto l’illusione del libero arbitrio e si raggiunge lo stadio della ACCETTAZIONE INCONDIZIONATA, LA vera FINE ma anche IL FINE dell’individuo e quindi della storia dell’Uomo come lo conosciamo oggi.

Da quel momento, depotenziato il VORTICE egoico, saremo partecipi consapevoli della Coscienza unitaria e ci sentiremo non solo sua espressione, ma direttamente GUIDATI da essa.

******

DIO E CONSAPEVOLEZZA

Quando Amore è stato risvegliato nel tuo cuore e ti muove nella Presenza, la consapevolezza fa un balzo e ti liberi delle vecchie mappe ..

DiO E’ CONSAPEVOLE? Se la storia della consapevolezza dell’uomo avrà termine (vedi post di domani) anche la visione di un Dio partecipe attivo alla storia umana che senso avrà? Nessuno per quanto mi riguarda, nemmeno adesso.

DIO E’ LIBERO? Se la vera libertà è l’accettazione incondizionata e consapevole di tutto ciò che è e lo svuotamento conseguente del concetto di libero arbitrio, parlare di Dio pienezza e fonte di ogni Libertà che senso ha? Nessuno, per quanto mi riguarda.

DIO ESISTE? Se l’uomo non esistesse non esisterebbe il concetto di Dio. L’uomo è evolutivamente transitorio. Ha senso continuare nell’ipotesi di Dio? Nessuno, per quanto mi riguarda. Nella mia comprensione “Dio” emerge in una fase dell’evoluzione della consapevolezza. Raggiunta l’unità di coscienza, anche Dio termina di essere. Già da adesso, per quanto mi riguarda.

Dedicato al Dalai Lama e al suo coraggio di essersi liberato dalla favola della REINCARNAZIONE

******

AMORE E DIO

Dio non è Amore

Dio non è

AMORE E' DIO

AMORE E'

Dio non lo puoi incontrare nè cercare. Amore lo incontri e ti cerca.

Non cercare Dio...Amore è!

*******

LIBERTA’ DI SCELTA?

Per la visione convenzionale dominante la più importante funzione dell’individuo è la sua “liberta’ di poter scegliere”. Ne deriva che la società e anche alcune religioni si basano sulla RESPONSABILITA’ dell’individuo, corollario alla sua apparente libertà di scegliere.

L’individuo “libero e responsabile”, “quello con la mia storia”, è ciò che mi definisce, mi distingue e separa da te, ed è il funzionamento che perpetua ogni forma di ingiustizia e sofferenza. L’INDIVIDUO è un concetto cognitivamente illusorio e energeticamente instabile e quindi anche il libero arbitrio NON ha fondamento.

Segui le tracce nella storia del libero arbitrio e scoprirai allora perché la società basata su di esso è diventato un meccanismo alla base di ogni tipo di sofferenza e perché le religioni non hanno mantenuto le loro promesse – non potevano farlo basandosi su fondamenta così fragili

La “libertà di scelta” è un concetto e una filosofia che nasce ad un certo punto dell’evoluzione della coscienza umana, quando emerge la consapevolezza della scelta, che “esiste” una scelta possibile, e dal consenso di attribuirne la responsabilità a qualcuno. Probabilmente data dalle grandi ondate migratorie di 50-60mila anni fa quando, perdendosi in zone del mondo sconosciute lontani dai propri villaggi, spesso soli, i sopravissuti hanno dovuto sviluppare delle nuove “mappe” non solo del cielo ma anche di se stessi.

Ma adesso, FINALMENTE A CASA, liberiamoci dalle vecchie mappe. Che liberazione!